CIA Agricoltori Italiani di Treviso

Bando OCM Vino 2024-2025 per investimenti nelle cantine

cantina vino contributi CIA Treviso
CAA / Home / News / Vitivinicolo

Bando OCM Vino 2024-2025 per investimenti nelle cantine

Con DGR n. 734/2023 la Regione del Veneto ha pubblicato il nuovo bando biennale OCM Vino 2024-2025 per gli investimenti nelle cantine e con un importo (Azione A) pari a € 2.648.779,50.

 

Soggetti beneficiari

AZIONE A

Microimprese, piccole e medie imprese agricole con le seguenti caratteristiche:

  • Possedere la qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP) o in alternativa essere iscritto alla gestione previdenziale agricola in qualità di CD;
  • Possedere sufficiente capacità professionale derivante, alternativamente, da:
    • Possesso di titolo di studio attinente il settore agrario, forestale o veterinario (diploma universitari, diploma di istituto tecnico o professionale a carattere agrario);
    • Frequenza di apposito corso di formazione, di almeno 150 ore, riconosciuto dalla Regione;
    • Svolgimento di attività agricola come capo azienda o coadiuvante familiare o lavoratore agricolo per almeno un triennio in data antecedente alla presentazione della domanda;
    • Aver osservato ed adempiuto alle prescrizioni dettate dalle disposizioni nazionali e regionali in materia di lotta obbligatoria, con particolare riferimento ai decreti del direttore dell’Unità organizzativa fitosanitario definiti per l’anno di presentazione della domanda

 

Impegni a carico del beneficiario:

  • Impegnarsi a condurre l’azienda e tenere contabilità aziendale, per almeno 5 anni successivi alla data di ottenimento del finanziamento;
  • A partire dal pagamento del saldo al beneficiario, dev’essere rispettato un periodo di stabilità dell’operazione di 3 anni;
  • deve applicare le disposizioni annuali di lotta obbligatoria definite con decreto del direttore dell’Unità organizzativa fitosanitario per almeno tre anni decorrenti dalla data di pubblicazione del decreto di concessione del contributo sul BUR del Veneto.

 

 

Spese ammissibili

  1. Acquisto di botti in legno, ivi comprese le barrique, per l’affinamento dei vini di qualità (DOC e DOCG)
  2. Acquisto attrezzature per trasformazione e commercializzazione prodotti vitivinicoli, comprese le relative componenti impiantistiche necessarie per garantirne l’utilizzo, atte a svolgere le seguenti operazioni:
    – pigiatura/ diraspatura
    – pressatura
    – filtrazione/ centrifugazione/flottazione
    – concentrazione/arricchimento
    – stabilizzazione
    – refrigerazione
    – trasporto materie prime, prodotti e sottoprodotti: pompe, nastri, coclee
    – dosaggio di elementi (O2, SO2, ecc)
    – imbottigliamento
    – confezionamento
    – automazione magazzino
    -appassimento uve
    -stoccaggio vini
    -fermentazione
    -spumantizzazione

3. Acquisto di attrezzature di laboratorio per l’analisi chimico-fisica delle uve finalizzate al campionamento, controllo e miglioramento dei parametri qualitativi.

4. Allestimento punti vendita al dettaglio aziendali ed extra-aziendali (acquisto di attrezzature ed elementi di arredo) fino a 600 €/mq

5. Acquisto di attrezzature informatiche finalizzate a: gestione aziendale, controllo impianti tecnologici, stoccaggio e movimentazione prodotto, sviluppo reti di informazione, commercializzazione delle produzioni.

 

Non sono ammissibili investimenti che hanno già beneficiato di contributi o di sostituzione di macchinari già presenti in azienda. Sono inoltre esclusi pese e bilance, muletti e transpallet, mezzi di trasporto.

 

Livello ed entità dell’aiuto

L’intensità dell’aiuto pubblico è pari al 40% della spesa ritenuta ammissibile.

Spesa massima ammessa 200.000 €

Spesa minima ammessa 15.000 €

 

 

Termine ultimo per l’esecuzione e la rendicontazione delle spese

Domanda di anticipo: entro 30 giorni dalla comunicazione di finanziabilità, con richiesta di anticipo pari all’80% dell’aiuto concesso, corredata da polizza fideiussoria pari al 110% del valore dell’anticipo.

-La domanda di saldo dovrà essere presentata entro il 28/02/2025.

-Le domande dovranno essere presentate entro il 31 luglio 2023.

Per informazioni contattare l’Ufficio Territorio e Ambiente

× Scrivici su Whatsapp!