CIA Agricoltori Italiani di Treviso

Bando OCM vino per investimenti nelle cantine 2023-2024 (DGR N. 1208/2022)

cantina vino contributi CIA Treviso
CAA / CIA Treviso / Home / News / Vitivinicolo

Bando OCM vino per investimenti nelle cantine 2023-2024 (DGR N. 1208/2022)

BANDO OCM VINO PER INVESTIMENTI NELLE CANTINE
BANDO BIENNALE 2023-2024 (DGR N. 1208/2022)

 Importo a Bando: € 6.346.446,06 Azione A

 

Soggetti beneficiari AZIONE A 

Microimprese, piccole e medie imprese agricole con le seguenti caratteristiche:

 Possedere la qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP) o in alternativa essere iscritto alla gestione previdenziale agricola in qualità di CD;  Possedere sufficiente capacità professionale derivante, alternativamente, da:

  • Possesso di titolo di studio attinente il settore agrario, forestale o veterinario (diploma universitari, diploma di istituto tecnico o professionale a carattere agrario);
  • Frequenza di apposito corso di formazione, di almeno 150 ore, riconosciuto dalla Regione;
  • Svolgimento di attività agricola come capo azienda o coadiuvante familiare o lavoratore agricolo per almeno un triennio in data antecedente alla presentazione della domanda;
  • Impegnarsi a condurre l’azienda e tenere contabilità aziendale, per almeno 5 anni successivi alla data di ottenimento del finanziamento;
  • A partire dal pagamento del saldo al beneficiario, dev’essere rispettato un periodo di stabilità dell’operazione di 3 anni.

 

 Spese ammissibili

  1. Acquisto di botti in legno, ivi comprese le barrique, per l’affinamento dei vini di qualità (DOC e DOCG)
  2. Acquisto attrezzature per trasformazione e commercializzazione prodotti vitivinicoli, comprese le relative componenti impiantistiche necessarie per garantirne l’utilizzo, atte a svolgere le seguenti operazioni:
  • pigiatura/ diraspatura
  • pressatura
  • filtrazione/ centrifugazione/flottazione
  • concentrazione/arricchimento
  • stabilizzazione
  • refrigerazione
  • trasporto materie prime, prodotti e sottoprodotti: pompe, nastri, coclee
  • dosaggio di elementi (O2, SO2, ecc)
  • imbottigliamento
  • confezionamento
  • stoccaggio vini
  • fermentazione
  • spumantizzazione
  1. Acquisto di attrezzature di laboratorio per l’analisi chimico-fisica delle uve finalizzate al campionamento, controllo e miglioramento dei parametri qualitativi.
  2. Allestimento punti vendita al dettaglio aziendali ed extra-aziendali (acquisto di attrezzature ed elementi di arredo) fino a 600 €/mq
  3. Acquisto di attrezzature informatiche finalizzate a: gestione aziendale, controllo impianti tecnologici, stoccaggio e movimentazione prodotto, sviluppo reti di informazione, commercializzazione delle produzioni.

Non sono ammissibili investimenti che hanno già beneficiato di contributi o di sostituzione di macchinari già presenti in azienda. Sono inoltre esclusi pese e bilance, muletti e transpallet, mezzi di trasporto.

 

Livello ed entità dell’aiuto

L’intensità dell’aiuto pubblico è pari al 40% della spesa ritenuta ammissibile.
Spesa massima ammessa 200.000 €
Spesa minima ammessa 15.000 €

 

Termine ultimo per l’esecuzione e la rendicontazione delle spese

Domanda di anticipo: entro 30 giorni dalla comunicazione di finanziabilità, con richiesta di anticipo pari all’80% dell’aiuto concesso, corredata da polizza fideiussoria pari al 110% del valore dell’anticipo.

-Presentare una rendicontazione delle spese sostenute al 15 ottobre 2023 che dovranno essere pari ad almeno il 30% della spesa pianificata.

-La domanda di saldo dovrà essere presentata entro il 31/03/2024.

 

Le domande dovranno essere presentate entro il 15 novembre 2022.

shares